Rendering fotografico e filmati virtuali

Geom. Gian Paolo Martinelli - STUDIO TECNICO - Via Maremmana, 19 - 58015 Albinia (GR)

Rendering fotografico e filmati virtuali


 

Il rendering fotografico (e i filmati virtuali) si ricava dal disegno tridimensionale realizzato con CAD (Computer Aided Design), sovrapposto, o meglio, inserito direttamente nella foto dell'area di intervento o in un ambiente virtuale anch'esso.

 

Si utilizza per due motivi principali:

  1. Rendere possibile una visione realistica del progetto, non sempre chiara dai semplici elaborati grafici, mettendo così, sia il progettista che il committente, nelle condizioni di capire in modo realistico quale sarà  il risultato finale e quindi di apportare le eventuali correzioni estetiche e funzionali al progetto stesso; Spesso si affianca anche il filmato virtuale, un vero e proprio film attraverso il quale si può visitare il progetto in forma assolutamente realistica sia esternamente che internamente: niente di meglio per togliersi ogni dubbio sulle scelte progettuali.
  2. Realizzare il FOTOINSERIMENTO, necessario per gli interventi esterni più importanti che interessino aree e fabbricati posti in zone sottoposte a vincolo paesaggistico-ambientale; in questo caso il fotoinserimento va a far parte della relazione paesaggistica da inoltrare alla Soprintendenza dei beni Ambientali e Architettonici di Siena, Grosseto e Arezzo, a Siena.

 

La realizzazione del rendering fotografico viene operata direttamente da questo Studio mediante l'utilizzo di programmi dedicati.


ESEMPI DI FOTOINSERIMENTO PER RELAZIONE PAESAGGISTICA


Fotoinserimento di un capannone prefabbricato, con recinzione, siepe, marciapiede, alberi
(Località  Topaie, Albinia)


Fotoinserimento di villetta rurale bifamiliare, ovile e fienile
(Parco dell'Uccellina)


Fotoinserimento di strada, ringhiera in ferro con muricciolo e marciapiede
(Località  Topaie, Albinia)